Conversione perfetta?

E’ bene dire da subito che la conversione risulta davvero ben fatta nonostante la pesantezza del titolo in questione, anche se Crytek è dovuta scendere a compromessi per garantire un’esperienza di gioco godibile agli utenti PlayStation 3. In primis vi è da dire che è stato apportato un cambio di motore grafico, ossia dall’originale CryENGINE 2 al più recente, leggero e più “scalabile” CryENGINE 3, che è alla base anche del seguito. Paragonando la grafica dell’originale con questo adattamento per console, si potrebbe dire che questa trasposizione equivale alla versione per PC settata a livello di dettaglio medio e con effetti particellari e fisica semplificati ed alleggeriti.

crysis

Da segnalare in negativo le texture altalenanti (ad esempio risultano scadenti quelle visibili in lontananza) e l’apparizione di alcuni dettagli e oggetti esclusivamente quando si dista da loro solo qualche metro, come nel caso delle mine. L’unica miglioria visiva da indicare è dovuta ai superiori effetti di luce offerti dal CryENGINE 3, davvero degni di nota. Il frame-rate non è sempre costante e fluido come dovrebbe, ma questo non influisce quasi per nulla sulla giocabilità.

I controlli sono stati ottimamente rimappati sul controller PS3, sullo stile di Crysis 2, con l’aggiunta delle classiche facilitazioni riguardanti l’aggancio automatico degli avversari. Manca inoltre la modalità multiplayer presente altresì nella versione PC, anche se in tanti non ne sentiranno la mancanza, vista la bontà della campagna a giocatore singolo. La longevità di quest’ultima ammonta a circa 10 ore in modalità normale, ma, vista l’immensa libertà d’azione, Crysis è tranquillamente rigiocabile per sperimentare nuove soluzioni tattiche, per provare gli altri livelli di difficoltà e per ottenere i trofei/achievement rimanenti. Ma non disperate sui problemi grafici: tutto ciò che rese grande nel 2007 questo capolavoro videoludico è ben riprodotto anche su hardware inferiore, con tutti i compromessi indicati poco fa, che non vanno ad influenzare la maestosità del titolo Crytek.

Tirando le somme…

Il gioco in questione rimane in tutto e per tutto tale alla versione PC, a parte chiaramente il minor dettaglio grafico e la semplificazione delle meccaniche di gioco e dei comandi, in linea con Crysis 2, come già indicato precedentemente. Da rimarcare, purtroppo, la mancanza del multiplayer (presente invece nell’originale su PC), anche se il vero fulcro di questa pietra miliare è sempre stata la modalità a giocatore singolo. Consigliatissimo a coloro i quali non avessero avuto l’occasione di provare il gioco per come è stato creato su PC, considerato anche il prezzo budget per il download, ossia 19.99 €.

Attualmente Crysis è disponibile solo in digital delivery su PlayStation 3 e Xbox 360, il download del porting per la console Sony non è eccessivamente pesante vista la moltitudine di contenuti e di lingue, ammonta cioè a circa 3.7 GB. Discorso differente per chi dispone di un computer con hardware aggiornato, ovvero si procuri o rigiochi l’originale, magari “pompando” i dettagli al massimo. Il risultato è ancora nettamente superiore a questa (seppur ben fatta) conversione.

Recensione di Crysis , fineultima modifica: 2019-10-06T16:30:45+02:00da goldgame
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation